A bordo del FLAG

DANZAMARE a Porto Potenza Picena

Di Appuntamenti, News, StorytellingNessun commento

Se siete indecisi tra una vacanza al mare e un festival folk, la soluzione è “danzAmare“, il Folk Festival che unisce la danza alla musica folk. È il primo Festival folk organizzato nelle Marche e si svolge dal 12 al 14 luglio a Porto Potenza Picena.

Tre giorni alla riscoperta delle sonorità della terra, del mare e della tradizione, con danze, concerti, laboratori, convegni e attività in spiaggia. Oltre al ricco programma, tra le novità di quest’anno c’è l’utilizzo esclusivo di materiale compostabile nella somministrazione dei pasti.

DanzAmare, infatti, in linea con l’attività del FLAG Marche Centro, ha fatto una scelta ecosostenibile eliminando totalmente la plastica dalle proprie attività.

Questo è il primo evento che viene organizzato dal Comune di Potenza Picena in collaborazione con il FLAG: seguirà la prossima settimana un convegno sul turismo esperienziale, dei video cartoon per la promozione della piccola pesca e la riproposizione della pesca alla sciabica, prevista il 4 agosto. Per informazioni sugli eventi di “DanzAmare”: www.danzamare.it.

Falcomics a Falconara, per valorizzare il mare con il fumetto

Di Appuntamenti, News, StorytellingNessun commento

Disegni, sketch e caricature, street food di mare e laboratori, mostre e incontri, vignette e musica. Tutto questo è Falcomics, la mostra mercato del fumetto che animerà Falconara dal 12 al 14 luglio, con l’obiettivo di valorizzare il mare, anche grazie ai contributi del Flag Marche Centro.

Durante i tre giorni di manifestazione, alla sua trentaseiesima edizione, ci saranno artisti di primo piano di Tunuè e nomi noti nel campo dell’animazione, come Raggi Fotonici, la band che è stata interprete di 30 anni di sigle Tv.
Il mare, inteso come prodotto, territorio, insieme di eccellenze, cultura marinara, sarà raccontato attraverso uno strumento trasversale e transgenerazionale come il fumetto.

Tra le cose da segnalare, venerdì 12 luglio, alle 17.30 c’è “Fish & Cheap”, campagna informativa della biologa nutrizionista Barbara Zambuchini sul consumo di pesce locale sostenibile, in collaborazione con addetti del settore della pesca locale. “Fish & Cheap” resterà allestito anche sabato 13 e domenica 14, con orario 17.30-24.
Sempre venerdì, ma alle 18, c’è il laboratorio “I vini bianchi da pesce” in collaborazione con l’Istituto marchigiano di tutela dei vini, mentre il giorno successivo alla stessa ora il tema sarà “Le bollicine di Verdicchio e il pesce”.

Porto Recanati: il Brodetto dà spettacolo

Di News, StorytellingNessun commento

È un piatto che fa parlare di sè per la sua bontà e che caratterizza la nostra costa. Inoltre racchiude la biodiversità dell’Adriatico.

Stiamo parlando del Brodetto.

A Porto Recanati si prepara forse il più nobile di tutti, senza aggiunta di pomodoro, ma con l’ingrediente segreto: lo zafferano.

Si è svolta nei giorni scorsi la Settimana del Brodetto di Porto Recanati, un’iniziativa che vede la partecipazione dell’intera città. Ben ventuno ristoranti dell’elegante località balneare hanno proposto la classica ricetta, già in grande spolvero all’inizio del ventesimo secolo tra le migliori famiglie milanesi, blasonata in quanto elaborata sin dai suoi albori da rinomati chef locali.

Come ciliegina sulla torta, nel Comune appartenente al FLAG Marche Centro, è arrivato anche Gioacchino Bonsignore, esploratore del Gusto con l’omonima rubrica del TG5 da lui ideata e condotta, per accompagnare gli amanti del “mangiar bene” in un viaggio alla scoperta del pescato locale, della sapienza marinara e delle attrattive di questo tratto di costa dell’Adriatico centrale, sempre in grado di sorprendere per la straordinaria armonia tra mare e terra che qui si respira. Un modo per valorizzare il prodotto di filiera cortissima, proprio come negli obiettivi del gruppo di azione locale per la pesca di questo territorio.

In questa giornata, i ristoratori dell’Accademia del Brodetto di Porto Recanati hanno poi mostrato dal vivo le fasi di preparazione della vera ricetta, servita in abbinamento ai vini marchigiani per una degustazione dedicata a tutti i cultori dei sapori autentici.

Il Brodetto Show è uno degli eventi promossi con il contributo del FLAG Marche Centro, rappresentato nell’occasione dal presidente Tommaso Medi e presente con un info-point destinato a sensibilizzare i consumatori sull’uso consapevole del pescato locale. Inoltre, per i più giovani è stato organizzato “il gioco del brodetto”, una modalità divertente per imparare a conoscere la ricchezza del mare Adriatico e cimentarsi in maniera giocosa nella cucina d’autore.

La valorizzazione del prodotto fresco

Di Appuntamenti, News, StorytellingNessun commento

È stata nominata La giornata della pesca, l’iniziativa organizzata all’interno di Tipicità in blu 2019, ad Ancona, dal Cisp, il Centro innovazione e sviluppo della pesca.

Un intenso programma di lavori che ha visto una prima parte dedicata agli addetti ai lavori e una finale di intrattenimento, rivolta anche al pubblico.

Dopo i graditi saluti istituzionali del presidente del Consiglio regionale delle Marche Antonio Mastrovincenzo, l’assessore regionale alla pesca Angelo Sciapichetti e l’assessore alle attività produttive del Comune di Ancona Pierpaolo Sediari, la mattinata è stata interamente riservata ai partner del Cisp che hanno potuto confrontarsi ed essere rispettivamente aggiornati sullo stato di avanzamento e i risultati raggiunti dal progetto nel sostegno alla produzione e valorizzazione del prodotto ittico locale.

Nel pomeriggio tutto il lavoro è stato concentrato sulla valorizzazione del prodotto fresco e importante è stato l’aggiornamento affidato a Marco Brugiapaglia, funzionario tecnico Servizio Patrimonio e manutenzione dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale. Si è potuto quindi capire lo stato di avanzamento dell’iter che porterà alla riqualificazione complessiva del Mercato Ittico del Mandracchio.

Subito dopo, coordinato da Stefano Fiorini di Marchet, è stata la volta del talk show sulla valorizzazione del prodotto ittico locale e della filiera commerciale. Due ore di intensa discussione, moderata da Gabriele Chiodi, con Nicola Pandolfi del Mercato Ittico di Ancona, Manuela Bonifazi del Mercato Ittico del Civitanova Marche, Paolo Paroncini dell’Organizzazione dei Produttori del Pesce Azzurro Ancona, Roberto Cecconi di Coop Alleanza 3.0, Claudia Benassi di Coldiretti, Paolo Agostini della fermana Alberts e Paola Elpidi (Friend of the Sea).

Poche e chiare le linee considerate fondamentali: dai direttori dei Mercati, è arrivata unanime l’indicazione di quanto siano importanti questi luoghi per la regolarizzazione del prezzo e la garanzia della tracciabilità. Coldiretti ha voluto portare casi interessanti di imprese di piccola pesca che, attraverso la trasformazione, sono riusciti a dare dignità e valore economico a prodotti altrimenti quasi senza mercato. Mentre Agostini ha voluto sottolineare come il prodotto locale sia importante anche per la ristorazione collettiva soprattutto  dopo aver indirizzato alla scoperta dei sapori i nuovi consumatori che vanno educati fin dall’infanzia. Da parte di Coop Alleanza 3.0 indicazioni ben precise: accorciare la filiera ed investire sulla crescita del consumatore che è, e sempre sarà, l’unico giudice di qualunque prodotto.

Con Lo spettacolo della pesca, lo storytelling condotto da Marco Ardemagni, autore e voce di Caterpillar AM, affiancato da Emilio Notti del Cnr-Irbim, nonostante il diluvio, si è parlato di pesce locale ad un pubblico molto attento, insieme a Valeria Mancinelli, sindaca di Ancona, Pietro Talarico, dirigente della Regione Marche, Antonello Sala, il ricercatore del CNR, lo chef del ristorante Ginevra Paolo Antinori, Francesca Raffaelli titolare della Biomed Food, Annalisa Giordano donna della pesca e Nicolas Emili, pescatore.

Un’ora e mezza di scambi di opinioni sulle peculiarità della pesca locale che hanno destato notevole curiosità nel pubblico presente per una realtà come quella della pesca locale, poco conosciuta soprattutto per via delle sue dinamiche così tanto singolari.

Al culmine dello spettacolo, l’assegnazione del prestigioso premio Pavese Azzurro, consegnato quest’anno a Galliano Micucci.

Gustaporto a Civitanova Marche per valorizzare il pescato locale

Di Appuntamenti, News, StorytellingNessun commento

Dopo la conviviale di Ancona durante Tipicità in blu, il FLAG Marche Centro prosegue la sua attività di promozione e divulgazione.

Nella città dorica il gruppo di azione locale per la pesca che sostiene lo sviluppo, dalla tradizione marinara all’innovazione tecnologica, ha presentato, attraverso il suo presidente Tommaso Medi, l’operato strategico sviluppato nell’ultimo anno, tra cui la formazione del CISP – Centro Innovazione e Sviluppo della Pesca – , e i prossimi passi operativi. Il primo è l’avviso per il sostegno all’imprenditoria.

In questa occasione, davanti ad oltre cento persone tra giornalisti di caratura nazionale e locale, oltre che a istituzioni e imprenditori, il FLAG Marche Centro ha mostrato la sua nuova identità: una nuova immagine, un nuovo logo e un sito completamente rinnovato che punta anche alla promozione territoriale. Una nuova veste che fa subito intuire il tanto lavoro prodotto e la progettazione futura.

Ora, sabato 1 e domenica 2 giugno, il gruppo di azione locale sarà di nuovo impegnato in una manifestazione importante per il territorio, come Gustaporto, tappa tra le più attese del del Grand Tour delle Marche a Civitanova Marche.

Presso il Mercato Ittico Comunale, sabato mattino avrà luogo il talk show “Porto di Civitanova Marche, la rete delle economie e delle esperienze”, condotto da Duilio Giammaria di RAI 1 “Petrolio”. Con Atenei, associazioni dei pescatori, istituzioni e progettisti, insieme a tutta la comunità del mare, spazio alle visioni e alle idee per dare nuove prospettive al rapporto mare, porto, città e territorio. In programma anche gli interventi del presidente FLAG e del referente del Cisp, Emilio Notti.

Domenica, invece, a partire dalle 17.00, i pontili che si affacciano nelle acque del porto turistico e peschereccio si animeranno con una serie di spettacoli e degustazioni. Tra gli eventi, da segnalare la campagna di incentivazione all’uso del pescato locale, attraverso la quale il FLAG proporrà dei questionari e consegnerà dei gadget, per stimolare la consapevolezza della cittadinanza e dei turisti rispetto caratteristiche del pesce proveniente locale e stagionalità

Un nuovo, ulteriore stimolo per il rilancio dell’economia legata alla pesca e per lo sviluppo di nuova imprenditoria, attraverso spazi di confronto e promozione.

Scarica il programma completo di Gustaporto su www.gustaporto.it

Tipicità in Blu: la crescita blu parte da qui

Di Appuntamenti, News, StorytellingNessun commento

Nuova immagine, nuovo logo e un sito completamente rinnovato. Il FLAG Marche Centro si presenta, in occasione di Tipicità in blu, con una identità ben definita: quella di un organismo che punta dritto ai suoi obiettivi, la valorizzazione del mondo della pesca e delle sue imprese e la promozione territoriale.
E dopo un anno di lavoro a livello strategico che ha permesso di mettere in campo importanti azioni per il rilancio dell’economia del settore della pesca e lo sviluppo di nuova imprenditoria, il FLAG Marche Centro si è dotato di una comunicazione più strutturata come strumento ulteriore per raggiungere gli obiettivi.
Strumenti che nel fine settimana di Tipicità in blu vengono presentati ai giornalisti nazionali in una serata speciale che metterà in risalto il nuovo kit: una brochure divulgativa e di sicuro impatto, un sito dinamico e coinvolgente legato ai social, un video di presentazione e una penna a forma di ago, simbolo del pescatore, figura emblematica e centrale di questo storytelling del mare.

Il FLAG, in questa sesta edizione del Festival di Ancona, punto di riferimento della macroregione Adriatica-Ionica, è quanto mai parte attiva con numerosi interventi nei quattro giorni di programmazione, anche attraverso il CISP, il Centro Innovazione e Sviluppo della Pesca, un laboratorio permanente tra mondo della pesca e della ricerca, un luogo di confronto dove siedono il CNR, l’Università e le associazioni dei pescatori.

Nella giornata di apertura, il 16 maggio, il Centro riceve gli studenti della Business School dell’Indiana University per una visita notturna al mercato ittico, dei seminari sullo stato di attività e di pesca nell’Adriatico e per un giro in barca legato all’ittiturismo.

Il giorno seguente, alle 9.30, si parte con il workshop, nella sala Rivellino della Mole, Valorizzazione del pescato locale e marketing della ristorazione, in collaborazione con CNA. Giornata piena quella di sabato 18 maggio con un seminario rivolto agli operatori del settore (pescatori, commercianti e grossisti) che mostra, dalle 9.30 alle 16.30, i risultati ottenuti finora dal CISP; mentre alle 18, al mercato ittico c’è “Lo spettacolo della pesca”, un intrattenimento di genere divulgativo aperto al grande pubblico.

Il mare, i riti della pesca, le tradizioni e le nuove frontiere dell’innovazione vengono raccontate dalla voce dei protagonisti. Uno storytelling sul mondo della pesca, molto simile ad un gioco di ruolo, condotto dalla verve e dalla curiosità di Marco Ardemagni, speaker d’eccezione di questa entusiasmante narrazione, che vede la partecipazione del sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli; del dirigente della Regione Marche Pietro Talarico, del ricercatore CNR Antonello Sala, dello chef Paolo Antinori, di Francesca Stefanelli di Biomed Food, di Annalisa Giordano come donna della pesca e del pescatore Nicolas Emili. Lo spettacolo della pesca culmina con l’assegnazione del prestigioso premio Pavese Azzurro, consegnato ogni anno ad una personalità che si è distinta nel mondo della pesca.

I video dal nostro canale YouTube

Foto gallery