A bordo del FLAG

World Maritime 2019

Di Appuntamenti, News, StorytellingNessun commento

Guardiamo al di là dei confini locali, perché si sta avvicinando il World Maritime 2019. La giornata della comunità marittima viene celebrata nel mondo il 26 settembre e quest’anno è caratterizzata da un tema di genere, ossia “Responsabilizzare le donne nella comunità marittima”. Si tratta di un’ulteriore importante occasione di sensibilizzazione sull’importanza dell’uguaglianza di genere, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, e del contributo delle donne nel settore marittimo, oggi troppo poco valorizzato.

In un comparto storicamente dominato dagli uomini è lo stesso IMO – International Maritime Organization – a ritenere che l’empowerment delle donne alimenti economie fiorenti, stimoli la produttività e la crescita e produca vantaggi per tutti gli stakeholder della comunità marittima globale. Attraverso l’uguaglianza di genere e il programma di rafforzamento delle capacità, l’IMO incoraggia gli Stati membri a potenziare il ruolo delle donne nel settore, affiancando gli uomini nei loro istituti marittimi e acquisendo l’alto livello di competenza richiesto dall’industria marittima. A tal proposito, l’organizzazione sostiene l’uguaglianza di genere e l’emancipazione delle donne attraverso borse di studio specifiche, facilitando l’accesso a una formazione tecnica di qualità nel settore marittimo nei paesi in via di sviluppo e creando l’ambiente in cui le donne possano ricevere riconoscimento e trovare opportunità di sviluppo della carriera nelle amministrazioni marittime, nei porti e negli istituti di formazione marittima.

Moletto Medusa

Un bando per i luoghi della pesca e di sbarco

Di Appuntamenti, Avvisi e bandi, News, StorytellingNessun commento

È stata prorogata la scadenza del bando Interventi a sostegno dello sviluppo locale di tipo partecipativo (CLLD) –Selezione delle strategie di sviluppo locale attuate dai FLAG che fa parte dell’Azione: 2.3 I luoghi della pesca e di sbarco.
La domande possono essere inviate fino al 30 settembre (entro le ore 12) e al bando possono partecipare Enti pubblici, autorità portuali, micro, piccole e medie Imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura, imprese di servizi nel settore della pesca e dell’acquacoltura, in forma singola e associata e loro associazioni, e altri organismi designati a tale scopo, aventi sede legale e/o operativa nell’area territoriale del Flag Marche Centro, coincidente con i territori dei Comuni di Ancona, Civitanova Marche, Numana, Falconara Marittima, Porto Recanati, Potenza Picena.

Obiettivo di questa misura, la cui dotazione è di 119mila euro, è riqualificare i luoghi di sbarco, i piccoli porticcioli e gli spazi della vendita, come luoghi di identificazione del pescatore artigianale. L’azione è finalizzata alla sistemazione dei punti di sbarco degli operatori e al miglioramento dei servizi offerti nei punti di sbarco della piccola pesca esistenti nell’area e che presentano un interesse per i pescatori che li utilizzano, e per i cittadini e i turisti che desiderano fruirne in quanto luogo simbolico ed evocativo della cultura territoriale.

Per le informazioni complete del bando, cliccare su https://www.flagmarchecentro.eu/wp-content/uploads/2019/07/Avviso_2_3_finale_2019.pdf.

Pescaturismo e ittiturismo nelle Marche

Di News, StorytellingNessun commento

Il mondo della pesca avvia il suo percorso verso la multifunzionalità. La commissione “Sviluppo economico” della Regione Marche ha infatti dato il via libera alla proposta di legge che promuove la pescaturismo e l’ittiturismo, anche attraverso attività di ristorazione e ospitalità, come accade da anni per il settore agricolo.

Questa azione ha l’obiettivo di valorizzare la diversificazione della pesca tradizionale, creare nuova occupazione e soprattutto portare benefici al turismo con nuovi servizi ai visitatori.

Il pescaturismo e l’ittiturismo rappresentano in pieno l’esempio di turismo esperienziale, in cui il turista vive la destinazione in un modo unico e coinvolgente e ha la possibilità di scoprire aspetti del luogo poco noti, tra natura e tradizioni del nostro mare.

Questa esperienza si è diffusa soprattutto in Sicilia, in Campania, in Puglia, nella Laguna Veneta e sulla costa Ligure, solo per citare alcuni esempi e le Marche ben presto potranno portare il proprio contributo, regalando esperienze indimenticabili ai turisti.

Due bandi per l’ammodernamento delle imbarcazioni

Di Avvisi e bandi, News, StorytellingNessun commento

Sono usciti i bandi della Regione Marche “Salute e sicurezza” e “Limitazione dell’impatto della pesca sull’ambiente marino” (misure 1.32 e 1.38).

Due bandi molto interessanti per il settore perché concedono contributi per l’ammodernamento delle imbarcazioni da pesca, secondo quanto previsto dalle ultime disposizioni della PCP, Politica Comune della Pesca.

L’avviso è stato pubblicato negli ultimi giorni – come richiesto a gran voce dalle Associazioni di Categoria del settore -, proprio in concomitanza con il periodo di fermo biologico che interessa la marineria marchigiana per permettere alle imprese di predisporre i progetti in tempo utile.

La dotazione complessiva ammonta a 690.000 euro erogabili per la concessione di contributi al 50% sugli investimenti. I bandi si trovano in questo link: http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Agricoltura-Sviluppo-Rurale-e-Pesca/Fondo-Europeo-per-la-pesca#4878_Misura-1.38

Porto Potenza Picena: un weekend alla riscoperta delle tradizioni marinare e del pescato locale

Di Appuntamenti, News, StorytellingNessun commento

Riscoprire la nobiltà e il valore del nostro pesce locale. È l’obiettivo dell’incontro organizzato dal Comune di Potenza Picena, in programma il primo agosto alle 18 all’oratorio Don Bosco (via Cristoforo Colombo).

Una discussione, aperta a tutti, per trattare i temi del benessere, della cultura enogastronomica, della storia, dei viaggi, realizzata con il contributo PO FEAMP 2014 – 2020 – priorità 4 – azione 2.2 del piano di Azione Locale del flag Marche Centro.

Dopo i saluti istituzionali di Tommaso Ruffini, assessore al turismo del Comune di Potenza Picena e di Giacomo Andreani, Ceo Expirit Srl, il responsabile nazionale e Marche di Impresa Pesca Coldiretti, Tonino Giardini, parla della Produzione ittica in Italia: riflessioni sul lavoro, sul mercato e sulla valorizzazione del pescato sostenibile.

Elena Santilli, filologa classica ed experience developer Expirit, presenta alcune esperienze d’azzurro tra turismo e pesca, mentre Tommaso Lucchetti, storico della cultura gastronomica dell’Università di Parma, interviene su Ricercatezze di umili pescagioni locali: storia e memoria di tradizioni conviviali sorte dal mare. Si prosegue con Il Marchio di Qualità In Blu Turismo Sostenibile in Adriatico con Barbara Zambuchini, partners in Service – CEA Ambiente e Mare R. Marche, per concludere con la biologa nutrizionista Alessandra Renzi sul tema Pesce dell’Adriatico: alimento funzionale per sport memoria e patologie metaboliche. Segue una degustazione offerta dall’ARA (Associazione Ristoratori e Albergatori) di Porto Potenza.

Domenica 4 agosto, invece, è la giornata dedicata alla riscoperta dell’antica arte della pesca con la sciabica, che si effettuava utilizzando una lancetta con una grande rete a strascico, formata da due lunghe ali e da un sacco usato per la cattura dei pesci più piccoli.

Sul lungomare Marinai d’Italia di Porto Potenza, ritrovo all’alba (ore 5) con un recital-concerto di poesia e musica: Canzoni, storie e poesie marinare di e con Vincenzo Costantino Cinaski (voce recitante, scritti e canzoni), con Mell Morcone (clavietta) e Mattia Buonaventura De Minicis (clarinetto, rumori e giochi musicali). Alle 17 aperitivo in riva al mare a cura del Circolo “Il faro”.

DANZAMARE a Porto Potenza Picena

Di Appuntamenti, News, StorytellingNessun commento

Se siete indecisi tra una vacanza al mare e un festival folk, la soluzione è “danzAmare“, il Folk Festival che unisce la danza alla musica folk. È il primo Festival folk organizzato nelle Marche e si svolge dal 12 al 14 luglio a Porto Potenza Picena.

Tre giorni alla riscoperta delle sonorità della terra, del mare e della tradizione, con danze, concerti, laboratori, convegni e attività in spiaggia. Oltre al ricco programma, tra le novità di quest’anno c’è l’utilizzo esclusivo di materiale compostabile nella somministrazione dei pasti.

DanzAmare, infatti, in linea con l’attività del FLAG Marche Centro, ha fatto una scelta ecosostenibile eliminando totalmente la plastica dalle proprie attività.

Questo è il primo evento che viene organizzato dal Comune di Potenza Picena in collaborazione con il FLAG: seguirà la prossima settimana un convegno sul turismo esperienziale, dei video cartoon per la promozione della piccola pesca e la riproposizione della pesca alla sciabica, prevista il 4 agosto. Per informazioni sugli eventi di “DanzAmare”: www.danzamare.it.

I video dal nostro canale YouTube

Foto gallery